myfoglio blog

+ business – accounting

Bollo virtuale sulle fatture tradizionali: la dicitura su Myfoglio

In questa guida vedremo come è semplice inserire la dicitura per il bollo virtuale nelle fatture tradizionali su myfoglio.

L’imposta di bollo

L’imposta di bollo è un’imposta alternativa all’IVA, obbligatoria per le fatture con importo superiore a 77,47€ non gravate appunto dall’IVA e l’importo è pari a 2,00€.
Sono soggette ad imposta di bollo anche le fatture elettroniche, ma oggi vediamo  quali sono i passaggi necessari ad emettere regolarmente una fattura tradizionale cartacea o in PDF assolvendo all’imposta di bollo in maniera virtuale.

Con l’art. 15 del D.P.R. 642 del 1972 e successivi decreti attuativi, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stabilito che il pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture cartacee o create in PDF  e spedite via mail può essere assolto sia con l’apposizione del contrassegno telematico adesivo sia virtualmente, mediante autorizzazione dell’Agenzia delle Entrate competente. Qui tutti i dettagli riguardo la dichiarazione, la liquidazione ed il versamento del bollo virtuale.

L’apposizione del contrassegno telematico

Il contrassegno telematico (anche detto “marca da bollo”) può essere semplicemente apposto alle fatture cartacee, mentre quelle emesse telematicamente e spedite via mail possono essere affrancate nella stampa dell’originale.

Pertanto è possibile inviare al cliente la fattura con la dicitura “imposta di bollo assolta sull’originale in possesso dell’emittente“, stampare una copia dell’originale, apporre il contrassegno e conservarla.

La dicitura del bollo virtuale

Nel caso in cui l’Agenzia delle Entrate rilasci l’autorizzazione all’utilizzo del c.d. Bollo Virtuale è obbligatorio inserire nelle fatture la dicitura “imposta di bollo assolta in modo virtuale ex art. 15 del D.P.R. 642 del 1972“, insieme agli estremi della relativa autorizzazione.

L’imposta di bollo su myfoglio

È possibile utilizzare myfoglio anche per l’emissione delle fatture tradizionali con bollo virtuale, basta inserire la dicitura obbligatoria nel profilo fiscale.

Myfoglio infatti prevede la possibilità di inserire delle note ricorrenti direttamente nel profilo fiscale, per fare in modo che tutte le successive fatture emesse utilizzando quello specifico profilo fiscale riportino la dicitura che abbiamo inserito.

  1. Per prima cosa è necessario entrare nella sezione Profilo FiscaleEntra nella sezione Profilo fiscale
  2. Successivamente, selezionare il profilo fiscale che vogliamo personalizzare ed entrare nelle impostazioni cliccando su Modifica
  3. Nelle impostazioni del Profilo Fiscale puoi impostare tutti i parametri relativi all’imposta di bollo. In particolare l’importo, l’ammontare minimo, la descrizione e puoi scegliere di spuntare il flag a ” Addebita il costo del bollo al cliente”. A questo punto puoi inserire nel riquadro apposito