myfoglio blog

+ business – accounting

Come inviare la FatturaPA allo SDI

FatturaPA con myfoglioSe siete utenti myfoglio e avete deciso di utilizzare il piano gratuito per emettere fatture elettroniche nei confronti della PA, allora avrete impostato il profilo fiscale e gli elementi obbligatori di fattura, quindi avrete emesso la FatturaPA e apposto la firma digitale a tutti i documenti da trasmettere. Ora bisogna inoltrare allo SDI (Sistema di Interscambio) l’archivio file o la FatturaPA secondo quanto previsto dalla normativa. Ecco una sintesi che può tornare utile.

Le fatture elettroniche possono essere trasmesse in cinque modi diversi: con posta elettronica certificata (PEC); tramite sito web dedicato; a mezzo servizi SDICoop,  SDIFTPSPCoop.

Il primo mezzo di trasmissione è sicuramente il più comune, anche perché oggi tutti possediamo una PEC e tutti gli enti pubblici ne hanno una (per trovare la PEC di una PA, basta consultare l’elenco nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni, attraverso il sistema di Ricerca Avanzata). Tutte le fatture elettroniche o l’eventuale archivio file devono essere spediti come allegato del messaggio di PEC (max 30 MB) all’indirizzo sdi01@pec.fatturapa.it.

Se siete in posssesso di credenziali Entratel o Fisconline o se siete già provvisti di Carta Nazionale dei Servizi (CNS) abilitata ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate allora potete utilizzare l’applicazione online per l’invio allo SDI (file di max 5 MB). E’ probabile che utilizzando Firefox o browser aggiornati vi venga segnalata la connessione non protetta. Aggiungete l’eccezione al browser e proseguite.

Per chi volesse cimentarsi con i servizi SDICoop, SDIFTP o SPCoop, deve accreditare il canale, leggendo le istruzioni riportate sul sito e accedendo alle singole sezioni:

L’accreditamento consiste nella compilazione di un modulo online con i dati del soggetto richiedente, i dati del titolare dell’accordo e di un referente tecnico, gli indirizzi (endpoint) relativi al canale da accreditare (per la trasmissione e/o per la ricezione), (solo per il Servizio SDICoop) il nome delle CSR (Certificate Signing Request) necessarie per la generazione dei certificati di test e di produzione. A fronte di questo invio verrà ricevuto un archivio ZIP contente tutto il materiale di supporto e autorizzativo. Infine, il file così prodotto deve essere firmato con un certificato di firma qualificato, rilasciato al titolare dell’accordo di servizio, e inviato al Sistema di Interscambio all’indirizzo PEC indicato durante la procedura di compilazione del modulo online.

Se vi sembra tutto molto complesso, sottoscrivete il piano myfoglio con funzionalità avanzate di fatturazione elettronica e il processo di emissione, invio e conservazione della FatturaPA sarà automatizzato.

Condividi con: Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on FacebookEmail this to someone