myfoglio blog

+ business – accounting

Il Codice Destinatario di myfoglio <095EI9R>

Molti di voi ci stanno contattando in queste ore, perché stanno arrivando richieste da fornitori e a volte anche erroneamente da clienti, dove viene richiesto di indicare genericamente la vostra PEC e il vostro Codice Destinatario in riferimento alle Fatture Elettroniche.

Vista la confusione generata proprio da queste richieste, e dalle frequenti domande che ci state facendo, ci teniamo a fare una sintesi dei principali passaggi della Fattura Elettronica e un ripasso della terminologia specifica:

 

Le Fatture Elettroniche CLIENTI
(ciclo attivo)

 

  • nel caso delle fatture elettroniche B2BB2C o PA(Pubblica Amministrazione) si potrà indicare il recapito del destinatario, che potrà essere specificato tramite:
    • il Codice Destinatario (anche detto Intermediario, codice univoco, codice ufficio a seconda del caso)
      • esempio: codice di 7 cifre alfanumeriche
    • o la PEC(Posta Elettronica Certificata)

 

  • nel caso in cui voi non abbiate ricevuto indicazioni dal vostro cliente, quindi in assenza di questi due riferimentipotrete comunque inserire 7 volte “0” al posto del codice destinatario e inviare la vostra fattura elettronica al Sistema di interscambio

 

  • in questo modo la fattura elettronica verrà inviata al Sistema di Interscambio che la recapiterà al destinatario secondo il canale di ricezione da lui impostato nel sito “fatture e corrispettivi” dell’Agenzia delle Entrate, o al massimo sarà conservata comunque nel cassetto fiscale del destinatario, e questa cosa vi sarà notificata in myfoglio. Cosi facendo la fattura elettronica se accettata dallo Sdi sarà valida e emessa nei confronti del vostro cliente.

 

Le Fatture Elettroniche FORNITORI
(ciclo passivo)

Vedi il video su come gestire le fatture elettroniche fornitori

 

  • Riguarda quelle fatture a voi indirizzate in cui la scelta del canale di ricezione potrebbe cambiarvi l’esperienza di utilizzo di myfoglio, perché:
    • Potrete opzionalmente comunicare ai vostri fornitori o la PEC o il Codice Destinatario(in questo caso detto Intermediario perché assegnatovi da myfoglio)
      • se indicherete la PEC le fatture vi verranno recapitate nella posta elettronica certificata e dovrete quindi controllare e scaricare regolarmente queste fatture, per poi importarle in myfoglio attraverso lo strumento di importazione, per visionarle e gestirle come si preferisce
      • se indicherete il Codice Intermediario le fatture saranno direttamente recapitate all’interno di myfoglio nella sezione fatture ricevute, con conseguente registrazione automatica della fatture, quindi molto più comoda e veloce da gestire
  • potrete anche dire che il vostro cassetto fiscale è già stato configurato, ovviamente ricordatevi di farlo, e cosi il vostro fornitore potrà inviare le fatture elettroniche a voi indirizzate e voi riceverle sul canale da voi configurato.

 

Quindi qualunque sia la vostra scelta di procedere, il codice intermediario di myfoglio da inserire nel sito “fatture e corrispettivi” o da comunicare ai vostri fornitori, sarà:

 

<095EI9R>

(zero-nove-cinque-e-i-nove-r)
Vedi il video sul Codice Destinatario come funziona

 

Ricordatevi che la ricezione delle fatture, come anche la trasmissione/invio vengono abilitate sul vs profilo solo dopo che avrete acquistato un premium  o un fattura elettronica full e compilato opportunamente tutti i dati presenti nella sezione “profilo elettronico” delle impostazioni myfoglio.

 

Il codice destinatario come abbiamo già spiegato in un precedente post nel Blog di myfoglio, può essere impostato direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate e NON è strettamente necessario comunicarlo al vostro fornitore.