myfoglio blog

+ business – accounting

Le novità della versione 2.5.28 di myfoglio: aggregazione DDT in FatturaPA

Abbiamo introdotto le importanti novità della versione 2.5.28 di myfoglio, riservandoci questo spazio per quelle che riguardano la fattura elettronica. Vediamo quali implementazioni migliorative sono state apportate alla FatturaPA.

La novità della versione 2.5.28 di myfoglio relativa all’emissione di fatture elettroniche parte dall’esperienza sul campo: possiamo dire che per le aziende che devono somministrare periodicamente o saltuariamente beni alla PA, il problema che si pone al momento dell’emissione di una FatturaPA sta nel fatto di dover aggregare più documenti di trasporto nella fattura elettronica; è evidente infatti che per ogni consegna di merce relativa a uno stesso ordine, nei confronti di una determinata pubblica amministrazione, si deve emettere una distinta bolla d’accompagnamento, la quale deve poi essere richiamata nella fattura elettronica. Ecco dunque come è organizzata la piattaforma di fatturazione online di myfoglio per questa evenienza.

Dopo il login, entriamo in Documenti Emessi, quindi clicchiamo su Documenti di trasporto: selezioniamo dall’elenco i DDT che si vogliono aggregare in FatturaPA e la piattaforma abiliterà automaticamente il pulsante Emetti FatturaPA.

Aggregazione DDT

Due precisazioni sono d’obbligo, la prima relativa al destinatario del DDT, la seconda relativa all’ordine di consegna. Per quanto riguarda il primo aspetto, la novità della versione 2.5.28 di myfoglio consiste proprio nel fatto che il pulsante Emetti FatturaPA si abilita solo se il destinatario dei vari DDT è lo stesso perché altrimenti — è ovvio — non si può aggregare nulla. Il secondo aspetto riguarda invece l’ordine per il quale viene effettuata la consegna ed emessa la bolla di accompagnamento: è prassi che la fattura elettronica aggreghi documenti di trasporto relativi allo stesso ordine, ovvero relativi allo stesso CIG e CUP, per cui è bene non aggregare DDT relativi a diversi contratti anche se l’ufficio ricevente è lo stesso.

Per quanto riguarda le altre novità della versione 2.5.28 di myfoglio, potete rileggere il post precedente.

Condividi con: Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on FacebookEmail this to someone