myfoglio blog

+ business – accounting

Sapevi che è possibile utilizzare un QR Code per semplificare la fatturazione dai tuoi fornitori?

Per rendere più semplici le operazioni di fatturazione elettronica, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti titolari di partita IVA un servizio che permette di generare un QR Code (codice a barre bidimensionale) da mostrare ai loro fornitori.
Il QR code così generato contiene tutte le informazioni del contribuente necessarie per la compilazione di una fattura a suo carico:

  • il set di informazioni anagrafiche, aggiornate all’ultima variazione presente in Anagrafe Tributaria, relativo alla partita IVA del contribuente.
  • Il codice destinatario di identificazione del canale di trasmissione accreditato nel SdI (Sistema di Interscambio), ovvero l’indirizzo PEC, scelto dal soggetto ai fini della ricezione delle fatture elettroniche.
    (In caso di assenza di scelta di comunicazione del canale SdI o indirizzo PEC, viene valorizzato con “0000000”).

Questo permette una più facile acquisizione dei dati da parte del fornitore, con maggiore velocità e senza errori.
È possibile creare il QR Code accedendo al portale Fatture e Corrispettivi o al proprio Cassetto Fiscale.

Per maggiori informazioni si può consultare questa pagina sul sito dell’Agenzia delle Entrate: Generazione QR Code partita IVA